Il link del progetto in working progress
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/

Riassunto delle puntate precedenti

All’ indirizzo https://umbriawayinfo.wordpress.com/2021/03/11/territorio-storia-cultura-conoscere-le-risorse-che-hai-sotto-casa-con-glocal-web-app-come-mettere-in-moto-un-progetto-con-codeigniter-settima-puntata/ siamo entrati nel vivo nel modulo Gallery dal punto di vista tecnico ma adesso c’è la questione dei contenuti da risolvere che è tanta roba e non solo quella!

Lavorare sulla pagina dei dettagli

Il titolo della foto è stato inserito in alto nella pagina, inoltre le colonne con gli sponsor sono state rese ampie ed esaurienti, sono stati inseriti dei div per mostrare meglio informazioni supplementari e per farlo abbiamo aggiunto un campo nel database. Le applicazioni crescono e hanno bisogno di essere modellate anche e soprattutto nei dati che mancano e vanno aggiunti oppure devono subire delle revisioni. Queste operazioni andrebbero pianificate prima che i contenuti nel DB vengano catturati, ma a volte è l’esigenza pratica che porta al cambiamento se vogliamo metterla nel filosofico.

sotto c’è anche il riferimento alla fonte qui non visibile

Kaos Tattico, quando la matassa si fa ingarbugliata

Essendo un progetto che valorizza il territorio di prossimità, quello che trovi davanti quando esci di casa, c’è tutta la spinosa questione dei documenti da risolvere. In primo luogo non è corretto farne un uso indiscriminato e bisogna tutelare anche chi magari non è daccordo su una pubblicazione indisciplinata e arbitraria in stile en-passant degli scacchi. Quindi non solo i contenuti si prendono le luci della ribalta in termini di tempo in questo progetto specifico, ma muovono problemi dal punto di vista tecnico. Ossia l’utente casuale che atterra sul nostro sito deve solo vedere qualcosa che lui trova interessante, senza dover disporre dell’ intera divina commedia a supporto (si fa per dire). Quindi bisogna mettere in piedi un’ area riservata, processo che non avviene con un semplice schiocco delle dita.

Quante risorse interessanti ci sono se si ha la curiosità di scavare?

OK rimandiamo il discorso AREA riservata in dettaglio come una prossima stesura da raccontare in prosa, adesso dobbiamo fermarci perchè CI SIAMO ACCORTI CHE LA NOSTRA APPLICAZIONE IN GENERALE DOPO SETTE INTERVENTI PRECEDENTI è già cresciuta a dismisura e URGE la necessità di mettere ORDINE su questo APPROCCIO MODULARE nella progettazione del software. Il problema di fondo è che quando si accumula roba poi non si riesce più a CAPIRE DOVE STIAMO ANDANDO, persi e confusi in un LABIRINTO di INVOCAZIONI di METODI che noi stessi abbiamno creato e che non ci riicordiamo nemmeno più cosa fanno. Questo perchè bisogna introdurre una POLITICA UTILITARISTICA SUI COMMENTI DEL CODICE che al momento latitano!

riportare ordine nel kaos è possibile? Si se si commenta il codice ma non solo?

Poi se stiamo lavorando su un modulo specifico non era meglio contrassegnare il nome dei file con un determinato prefisso (cosa che non era stata neanche pensata e che ora dopo un accumulo di oggetti sparsi alla rinfusa nel nostro CLOSET abbiamo bisogno di introdurre) ?

FERMARSI UN ATTIMO per ritrovare il FILO DELLO SVILUPPO!

A questo punto sembrerebbe vitale fermarsi un attimo perchè le idee continuano a moltiplicarsi da sole e non si riesce a fare tutto insieme contemporaneamente. Per esempio tra le idee collaterali, spunta (non si sa bene come) l’ipotesi cronologia storica. All’ indirizzo https://it.wikipedia.org/wiki/Cronologia_della_storia_contemporanea vediamo come si racconta la storia in ordine telegrafico possiamo anche noi simulare tale sequenza? e se sì, possiamo anche inquadrare eventuali eventi all’ìnterno di colorazioni che hanno un significato particolare? Indubbiamente ci sono state fasi e sottofasi che hanno caratterizzato dei periodi e quindi andrebbero evidenziate…insomma le idee da mettere in piedi in funzioni di quello che si è visto con cose del tipo http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleGalleryDynamic/details?id=62 sono molteplici e articolate e muovono altro se siamo in un contesto di sviluppo web

ASCOLTA quella VOCE! Che ti sta dicendo?

Quella voce ti sta dicendo, visto che il progetto sta crescendo vertiginosamente senza curare e assestare il codice prodotto , devi prenderti un paio di giorni per revisionare il tutto, le cose da fare sono tante, come commentare il codice, pensare di produrre anche una sorta di documentazione tecnica interna (perchè no? Così è più facile recuperare le informazioni sui moduli progettati) e anche nuove sezioni come una cronologia sintetica come accennato


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...