metafora perfetta per spiegare il framework: una pista unica (la view) per tre model come motore che supportano tre controller/carrozzeria, è la soluzione che abbiamo adottato per estrarre i dati per topic nella tabella cronologia
Il link del progetto in working progress:
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/ 
  
Portale:
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleGalleryDynamic/colleview
  
PhotoGallery statica:
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleNoceraUmbra/photos
  
Modulo statico:
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleGalleryStatic/collephotos
  
Modulo dinamico:
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleGalleryDynamic/collephotodynamics
  
Sezione download:
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleGalleryDynamic/pdf
  
Modulo Static History:
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleGalleryDynamic/table
  
Modulo Dynamic History:
http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleGalleryDynamic/tableplus

All’ indirizzo https://umbriawayinfo.wordpress.com/2021/03/22/territorio-storia-cultura-conoscere-le-risorse-che-hai-sotto-casa-con-glocal-web-app-come-mettere-in-moto-un-progetto-con-codeigniter-dieciassettesima-puntata/ abbiamo completato la cronologia dinamica, ipotizzando che un cavo di grandi dimensioni, possa essere costituito da numerosi fili che confluiscono all’ interno formando massa e volume. Ora lavoriamo sulle idee e sulle rifiniture, visto che abbiamo messo in piedi il meccanismo dell’ estrazione dei singoli fili sezionando la fune

wow, i dati viaggiano veloci come aerei quando devono atterrare e materializzarsi a video

Non a casa si parla di pista di atterraggio, perchè abbiamo una sola vista che raccoglie le esigenze di sei motori ciascuno con le sue caratteristiche che spingono sei tipi di carrozzeria diversi e così da un altoforno caotico di dati possiamo scegliere di estrarre quelli che riguardano i terremoti, piuttosto che i dati che riguardano le dominazioni o il brigantaggio o altro da definirsi.

Quando la storia diventa una matrioska!

Stiamo iniziando a capire che la storia è un guazzabuglio di livelli, personaggi, un marasma di eventi e chi più ne ha più ne metta. C’è il microcosmo con la storia locale e c’è il macrocosmo che impatta in maniera rilevante sulle piccole tragedie umane e così una discesa napoleonica in Italia non può che lasciare dei segni come la scia di una lumaca sul territorio. Potrebbe essere quindi interessante implementare una DINAMICA TECNICA in cui la notizia a livello di bosco che si vede dall’ alto possa esplodere nei dettagli a livello di ALBERO che si tocca per mano: ad esempio il TOPIC BRIGANTAGGIO potrebbe rimandare a una sottotabella che esplode la carriera del nostro Cinicchia leggenda locale. Potrei per esempio lavorare sull’ ID, renderlo cliccabile e mostrare i dettagli all’ occorrenza

LE TABELLE, animali in continuo movimento

Le esigenze possono cambiare durante lo sviluppo per cui quella che era una tabella perfetta di colpo diventa soggetta a tutta una serie di rifiniture, per esempio http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_glocal/index.php/ColleGalleryDynamic/tableplus ha visto numerose modifiche rispetto alla versione statica, come l’occultamento del campo IMG per esempio o una implementazione di politica di sicurezza legata alla citazione dei campi tabella che NON corrispondono alla realtà, per non aiutare eventuali furbastri della rete fornendo loro volontariamente i nomi dei campi senza sforzo. STIAMO ANCHE VALUTANDO UN CAMPO CSS per assegnare dinamicamente dei colori di sfondo che funzionerebbero da IDENTIFICAZIONE per certi secoli critici come il seicento per esempio. Potremmo in stile attualità contrassegnare i secoli meno cruenti al colore giallo , quelli intermedi all’ arancio e i periodi di sfiga prolungata come l’involuzione del XVII secolo, al ROSSO.

CONCLUSIONI

L’altoforno che cattura tutta la storia è stato messo in piedi anche se avrà ancora bisogno di parecchio sostegno. Ci ha assorbito per diverse ore nello sviluppo ma le cose hanno funzionato alla fine perchè è stata applicata una regola elementare: quella di non fare il passo più lungo della gamba e di procedere lentamente step per step in modo da dipanare ogni ambiguità e di evitare la sommatoria di ulteriore complessità. Certamente da qui in poi il lavoro è ben lontano dall’ esaurirsi, ad esempio potrei dedicarmi anche ad affrontare questa questione dei personaggi storici di rilievo che hanno dall’ alto del loro macrocosmo INFLUENZATO la storia locale o microcosmo. Inoltre l’applicazione è cresciuta così tanto che richiede in termini di prospettiva anche una sezione interna di monitoraggio, in modo da avere traccia di tutto ciò che è stato fatto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...