Come usare un operatore logico e vivere felice

formazione nocera umbra

Vivere felici di questi tempi in Umbria non é facile ma con formazione Nocera Umbra cercheremo di capire come gestire ed esercitare controllo su questa situazione. L’uso delle espressioni logiche combinate alle espressioni di comparazione danno luogo a un risultato vero o falso che innescano a loro volte istruzioni specifiche. Quindi AND , NOT e OR cioé &&, ||, !; un operatore AND produce un valore true se entrambi i lati dell’ espressione sonoi veri. L’operatore OR produce un valore true se uno dei due lati di una espressione é vera. L’operatore NOT inverete il valore booleano. Questi operatori quando sono utilizzati dovrebbero apparire in mezzo a istruzioni e dovrebbero essere circondati da parentesi. Formazione Nocera Umbra vedrà adesso i dettagli per capire tutte le possibilità:

true && true = true
true && false = false
false && true = false
false && false = false

Per l’operatore OR si hanno i seguenti casi:

true || true = true
true || false = true
false || true = true
false || false = false

Per l’operatore NOT sottolinea formazione Nocera Umbra esistono solo due possibilità:

!true = false
!false = true

Gli operatori logici valutano per prima cosa l’espressione su ciascun lato dell’ operatore logico e poi l’operatore logico. Per esempio l’istruizone (var 1= 17 &&var 1 <25) combina le due soluzioni per confrontare se la variabile é maggiore di 17 e minore di 25. S eil valore di var1 é pari a 18 il risultato dell’ espressione é true.

Vediamo come al solito degli esempi concreti per visualizzare i valori di ciascuna variabile.
<html>
<head>
</head>
<body>

daysOfMonth = 28;
if (daysOfMonth == 28 || daysOfMonth == 29)
month = “February”;
document.write(“Days of Month: ” + daysOfMonth + “
“);
document.write(“Month: ” + month + “
“);

</body>
</html>
<html>
<head>
</head>
<body>

daysOfMonth = 29;
Year = 2000;
if (daysOfMonth == 28 || daysOfMonth == 29)
month = “February”;
if (daysOfMonth == 29 && (Year % 4) == 0)
LeapYear = true;
document.write(“Days of Month: ” + daysOfMonth + “
“);
document.write(“Month: ” + month + “
“);
document.write(“Year: ” + Year + “
“);
document.write(“Leap Year: ” + LeapYear + “
“);

</body>
</html>

Annunci

Convertire un array in una stringa? Lo puoi fare con le indicazioni di Umbriaway Consulting

formazione umbriaCognizioni pratiche approccio visivo e padronanza completa per acquisire competenze professionali nell’ ambito del web marketing performanti: questa é la mission di Umbriaway Consulting Formazione! Gli array, sottolinea Formazione Umbria, possono essere grandi e contenere diversi tipi di dati. A volte potresti trovare comodo convertire un array in una stringa. L’oggetto array include un metodo che converte gli elementi di un array in una stringa. Questo metodo é Join(). Il metodo join() accetta una stringa come parametro. Questa stringa viene inserita tra ogni elemento separato dell’ array, il separatore di default é una virgola ma si può anche specificare un separatore diverso. Per esempio se avete un array di numeri che avete chiamato array1 l’istruzione str1=array.join(“”) posiziona uno spazio tra ogni elemento dell’ array (invece di una virgola). La variabile str1 conterrà quindi una stringa di numeri con uno spazio posto tra ogni elemento. Può essere difficile sostiene formazione Umbria effettuare delle ricerche per trovare specifici gruppi di dati all’ interno di un grande array. Un modo semplificato é quello di convertire l’array in una stringa e quindi utilizzare il metodo indexOf() per localizzare i dati specifici. Per esempio:

array1 = new Array(“1”, “2”, “3”, “4”, “5”);
str1 = array1.join(“”);
beginChair = str1.indexOf(“2”);

queste istruzioni dichiarano un array di elementi, convertono l’array di elementi in una stringa chiamata str1 e quindi uguagliano la variabile beginChair alla posizione della stringa dove inizia il valore “2”. Usando queste istruzioni potete localizzare gli elementi specifici all’ interno di un elemento. Dopo aver localizzato questi elementi, potete analizzare i dati usando altri metodi dell’ oggetto string che formazione Umbria prenderà in esame in una delle prossime sessioni di approfondimento. Come al solito vediamo degli esempi concreti.

Ecco un array convertito in stringa visualizzato con un separatore virgola.

<html>
<head>
</head>
<body>

array1 = new Array();
array1[0] = “bark”;
array1[1] = “apple”;
array1[2] = “nebula”;
array1[3] = “gregarious”;
array1[4] = “jumpy”;
array1[5] = “water”;
str1 = array1.join();
document.write(str1);

</body>
</html>

Ecco un array convertito in stringa visualizzato con un separatore spazi.

<html>
<head>
</head>
<body>

array1 = new Array();
array1[0] = “bark”;
array1[1] = “apple”;
array1[2] = “nebula”;
array1[3] = “gregarious”;
array1[4] = “jumpy”;
array1[5] = “water”;
str1 = array1.join(” “);
document.write(str1);

</body>
</html>

Umbriaway Formazione e l’oggetto typeof in JavaScript

castello di colleL’operatore typeof può essere applicato a un qualsiasi oggetto JavaScript in modo da verificarne il tipo (tale operazione consente di stabilire quali operazioni sono disponibili su di esso), applicato a una stringa mi verrà restituito il tipo di dato stringa, applicato a un numero mi verrà restituito number a un operatore booleano true mi verrà segnalato appunto booleano. Vediamo con Umbriaway Formazione alcuni esempi concreti:

 

 

 

typeof “la casa delle streghe”
restituisce “string”

typeof true
restituisce “boolean”

typeof 54
restituisce “number”

typeof document.ultimaModifica
restituisce “string”

typeof Math
restituisce “function”

typeof nomeVariabile
restiuisce tipo variabile