CSS per aspiranti programmatori: C – modellazione del testo

Un riassunto sui CSS si trova all’ indirizzo https://umbriawaypotenzia.wordpress.com/2018/12/17/css-per-aspiranti-programmatori-b-font/ ; la proprietà text-align specifica l’allineamento orizzontale del testo in un elemento. Per impostazione predefinita, il testo sul tuo sito web è allineato a sinistra. Tuttavia, a volte potresti richiedere un allineamento diverso. i valori delle proprietà di allineamento del testo sono i seguenti: sinistra, destra, centro e giustificazione.

The HTML:

<code>
<p class=”left”>This paragraph is aligned to <strong>left.</strong></p>
<p class=”right”>This paragraph is aligned to <strong>right.</strong></p>
<p class=”center”>This paragraph is aligned to <strong>center.</strong></p>
</code>

The CSS:

<code>
p.left {
text-align: left;
}
p.right {
text-align: right;
}
p.center {
text-align: center;
}
</code>

Quando l’allineamento del testo è impostato su “giustificare”, ogni linea viene allungata in modo che ogni riga abbia larghezza uguale e i margini sinistro e destro siano diritti (come nelle riviste e nei giornali). La proprietà di allineamento verticale imposta l’allineamento verticale di un elemento. I valori comunemente utilizzati sono in alto, in mezzo e in basso. L’esempio seguente mostra come allineare verticalmente il testo tra la tabella.

The HTML:

<code>
<table border=”1″ cellpadding=”2″ cellspacing=”0″ style=”height: 150px;”>
<tr>
<td class=”top”>Top</td>
<td class=”middle”>Middle</td>
<td class=”bottom”>Bottom</td>
</tr>
</table>
</code>

The CSS:

<code>
td.top {
vertical-align: top;
}
td.middle {
vertical-align: middle;
}
td.bottom {
vertical-align: bottom;
}
</code>

La proprietà vertical-align accetta anche i seguenti valori: baseline, sub, super,% e px (o pt, cm).
L’esempio seguente mostra la differenza tra loro.

HTML:

<code>
<p>This is an <span class=”baseline”>inline text</span> example.</p>
<p>This is a <span class=”sub”>sub line text</span> example.</p>
<p> This is a <span class=”super”>super line text</span> example.</p>
<p> This is a <span class=”pixel”>pixel</span> example.</p>
</code>

CSS:

<code>
span.baseline {
vertical-align: baseline;
}
span.sub {
vertical-align: sub;
}
span.super {
vertical-align: super;
}
span.pixel {
vertical-align: -10px;
}
</code>

La proprietà di allineamento verticale non agisce allo stesso modo per tutti gli elementi. Ad esempio, alcuni stili CSS aggiuntivi sono necessari per gli elementi div.

HTML:



This text is aligned to the middle


</div>

CSS:

.main {
height: 150px; width: 400px;
background-color: LightSkyBlue;
display: inline-table;
}
.paragraph {
display: table-cell;
vertical-align: middle;
}

display: inline-table; e display: table-cell; le regole di stile vengono applicate per far sì che la proprietà di allineamento verticale funzioni con le div. La proprietà text-decoration specifica come verrà decorato il testo. I valori comunemente usati sono:

none – Il valore predefinito, questo definisce un testo normale
inherit: eredita questa proprietà dall’elemento padre
overline – Disegna una linea orizzontale sopra il testo
underline – Disegna una linea orizzontale sotto il testo
line-through – disegna una linea orizzontale attraverso il testo (sostituisce il tag HTML <s>)

L’esempio seguente mostra la differenza tra ciascun valore.

HTML:

<code>
<p class=”none”>This is default style of the text (none).</p>
<p class=”inherit”>This text inherits the decoration of the parent.</p>
<p class=”overline”>This is overlined text.</p>
<p class=”underline”>This is underlined text.</p>
<p class=”line-through”>This is lined-through text.</p>
</code>

CSS:

<code>
p.none {
text-decoration: none;
}
p.inherit {
text-decoration: inherit;
}
p.overline {
text-decoration: overline;
}
p.underline {
text-decoration: underline;
}
p.line-through {
text-decoration: line-through;
}
</code>

È possibile combinare i valori di sottolineatura, overline o line-through in un elenco separato dallo spazio per aggiungere più linee di decorazione. Un altro valore della proprietà della decorazione del testo è lampeggiante che fa lampeggiare il testo. La sintassi CSS si presenta così: text-decoration: blink;
Questo valore è valido ma è deprecato e la maggior parte dei browser lo ignora. La proprietà text-indent specifica quanto spazio orizzontale deve essere lasciato prima dell’inizio della prima riga del testo. I valori delle proprietà sono la lunghezza (px, pt, cm, em, ecc.),% e inherit.

HTML:

<p>This is an example of <strong>text-indent </strong> property.
First line of our text is indented to the right in 60px. Besides pixels you can also use other measurement units, like pt, cm, em, etc. </p>

CSS:

p {
text-indent: 60px;
}

La proprietà text-shadow aggiunge ombra al testo. Prende quattro valori: il primo valore definisce la distanza dell’ombra nella direzione x (orizzontale), il secondo valore imposta la distanza nella direzione y (verticale), il terzo valore definisce la sfocatura dell’ombra e il quarto valore imposta il colore.

HTML:

<h1>Text-shadow example</h1>

The CSS:

h1 {
color: blue;
font-size: 30pt;
text-shadow: 5px 2px 4px grey;
}

In the example above, we created a shadow using the following parameters:

5px – the X-coordinate
2px – the Y-coordinate
4px – the blur radius
grey – the color of the shadow

Per aggiungere più di un’ombra al testo, aggiungi un elenco di ombre separate da virgole. Quando si lavora con le ombre, è possibile utilizzare qualsiasi formato di colore supportato da CSS. Per gli offset xey, è possibile utilizzare vari tipi di unità (come px, cm, mm, in, pc, pt, ecc.). Sono supportati anche i valori negativi. L’esempio seguente crea un’ombreggiatura blu, due pixel più in alto del testo principale, un pixel a sinistra e una sfocatura 0.5em, html:

<h1>Text-shadow with blur effect</h1>

CSS:

h1 {
font-size: 20pt;
text-shadow: rgba(0,0,255,1) -1px -2px 0.5em;
}

Internet Explorer 9 e versioni precedenti non supportano la proprietà text-shadow. La proprietà CSS di trasformazione del testo specifica come inserire in maiuscolo il testo di un elemento. Ad esempio, può essere usato per far apparire il testo con ogni parola in maiuscolo.

HTML:

<p class=”capitalize”>
The value capitalize transforms the first
character in each word to uppercase;
all other characters remain unaffected.
</p>

CSS:

p.capitalize {
text-transform: capitalize;
}

Usando la proprietà text-transform puoi far apparire il testo in lettere maiuscole o minuscole. Ecco un esempio:

HTML:

<p class=”uppercase”>This value transforms all characters to uppercase.</p>
<p class=”lowercase”>This value transforms all characters to lowercase.</p>

CSS:

p.uppercase {
text-transform: uppercase;
}
p.lowercase {
text-transform: lowercase;
}

Il valore none non produrrà alcun effetto. La proprietà letter-spacing specifica lo spazio tra i caratteri in un testo. I valori possono essere impostati come: – normal definisce lo stile predefinito senza spazi aggiuntivi tra i caratteri

– length definisce uno spazio aggiuntivo tra i caratteri usando unità di misura come px, pt, cm, mm, ecc .;
– inherit eredita la proprietà dal suo elemento padre;

HTML:

<code>
<p class=”normal”>This paragraph has no additional letter-spacing applied.</p>

<p class=”positive “>This paragraph is letter-spaced at 4px.</p>
</code>

CSS:

p.normal {
letter-spacing: normal;
}

p.positive {
letter-spacing: 4px;
}

Per definire uno spazio aggiuntivo tra i caratteri, sono ammessi anche valori negativi. Ecco un esempio che dimostra la differenza tra valori positivi e negativi:

HTML:

<code>
<p class=”positive”>This paragraph is letter-spaced at 4px.</p>
<p class=”negative”>This paragraph is letter-spaced at -1.5px</p>
</code>

CSS:

p.positive {
letter-spacing: 4px;
}
p.negative {
letter-spacing: -1.5px;
}

Verifica sempre i tuoi risultati, per assicurarti che il testo sia leggibile.La proprietà word-spacing specifica lo spazio tra le parole in un testo. Proprio come la proprietà letter-spacing, puoi impostare i valori di spaziatura delle parole come normali, length ed inherit.

HTML:

<code>
<p class=”normal”>This paragraph has no additional word-spacing applied.</p>
<p class=”px”>This paragraph is word-spaced at 30px.</p>
</code>

CSS:

p.normal {
word-spacing: normal;
}
p.px {
word-spacing: 30px;
}

Quando si utilizza una spaziatura strana ed è necessario mantenere il paragrafo selezionato con una normale spaziatura delle parole, viene solitamente utilizzata l’opzione normale. Per definire uno spazio aggiuntivo tra le parole, è possibile utilizzare valori di misurazione positivi come px, pt, pc, cm, mm, pollici, em ed ex.
Sono ammessi anche valori negativi. Ecco un esempio per mostrare la differenza:

HTML:

<code>
<p class=”positive”>This paragraph is word-spaced at 20px.</p>
<p class=”negative”>This paragraph is word-spaced at -5px.</p>
</code>

The CSS:

p.positive {
word-spacing: 20px;
}
p.negative {
word-spacing: -5px;
}

La proprietà white-space specifica come viene gestito lo spazio bianco all’interno di un elemento. I valori possono essere impostati come normali, inherit, nowrap, ecc. Il valore nowrap fa sì che il testo continui sulla stessa riga fino a quando non viene rilevato un tag <br> e comprime anche tutte le sequenze di spazi bianchi in un singolo spazio bianco.

HTML:

<code>
<p>
This paragraph has multiple spaces and
a line break, but it will be ignored, as we used the nowrap value.
</p>
</code>

CSS:

p {
white-space: nowrap;
}

Il testo continuerà sulla stessa riga fino a quando non viene rilevato un tag <br />.

La proprietà white-space supporta anche altri valori:

il pre-testo avvolge solo le interruzioni in linea e lo spazio bianco pre-riga: il testo si avvolgerà dove c’è un’interruzione nel codice, ma lo spazio bianco extra è ancora ignorato pre-wrap: il testo si avvolge quando necessario e le interruzioni di riga. Ecco un esempio in cui vengono utilizzati tutti e tre i valori:

HTML:

<p class=”pre”>
In the markup we have multiple spaces and a line break.
</p>
<p class=”preline”>
In the markup we have multiple spaces and a line break, but in the result multiple spaces are ignored.
</p>
<p class=”prewrap”>
In the markup we have multiple spaces and a line break.
</p>

CSS:

p.pre {
white-space: pre;
}
p.preline {
white-space: pre-line;
}
p.prewrap {
white-space: pre-wrap;
}

Il valore pre-wrap si comporta come il valore pre, tranne che aggiunge interruzioni di riga aggiuntive per impedire al testo di uscire dalla casella dell’elemento.

Annunci

Che me frega io schiaccio il tasto REC e vado su You Tube dice VideoMaker Morano!

videomaker-moranoBisogna riflettere su molti aspetti prima di muovere il pezzo e scoprire dopo magari che era in presa, tanto per citare una dinamica che gli scacchisti conoscono bene. Non si muove a caso per vedere se succede qualcosa. Nella vita servono obiettivi e piani strategici inutile sparare nel mucchio senza approfondire prima che strada fare o mirare il giusto obiettivo! Quali obiettivi mi prefiggo e voglio raggiungere? Chi é il mio pubblico? Posso prendere il video che ho fatto su TeleNoceraUmbra e riadattarlo per You Tube a muzzo? Si lo puoi fare ma non dimostri grande precisione e rischi di vanificare il tuo lavoro. Ricordiamoci anche che la misurazione o la metrica come viene definita nelle arti digitali é molto importante perché ci consente di correggere il tiuro fino ad arrivare all’ eccellenza, ricorda VideoMaker Morano. Quando si fa marketing attraverso Yuou Tube la pianificazione é tutto e niente va lasciato al casdo o a una concezione filosofica da viva il parroco! Devi capire prima che tipo di marketing fare e quale video vuoi produrre! Puoi anche giuocare d’astuzia un INFOMERCIAL ossia se vendi cestini gastronomici sotto le feste puoi girare un video dove mostri il tuo cesto indirettamente ma spieghi al pubblico come confezionarlo e infiocchettarlo ad HOC! Puoi anche estrapolare pezzi di un DVD che vuoi vendere dando un anteprima al tuo pubblico, se hai scritto un libro che nessuno compra puoi leggere dei pezzi in maniera particolare per invogliare il pubblico e lo stesso può fare un musicista. Il segreto é come creare un video che la gente abbia davvero interesse a osservare, devi catturare l’attenzione dei tuoi potenziali seguaci. videomaker-moranoPoi ci sono i video istruttivi e didattici che hanno magari solo un riferimento al tuo sito web o un contatto mail a fine proiezione. Il segreto di pulcinella é offrire servizi gratuiti che possono servire per risolvere i problemi la gente non sempre paga Wolf ma spesso però Wolf ha un ricavo in termini di popolarità per la competenza dimostrata. Posso usare YT per fare dimostrazioni di prodotti, per mettere in evidenza dettagli che altrimenti sulla carta stampata sarebbe impossibile evidenziare, questo tipo di approccio funziona molto ad esempio per i cellulari o gli articoli tecnologici. E se fai l’agente immobiliare nessuno ti impedisce di farti un giro per gli immobili e proporli in vendita! Posso anche usare YT per mostrare i miei seguaci in preghiera che parlano bene di me e dei miei prodotti e servizi. Puoi presentare delle aziende o valorizzarne i suoi contenuti, puoi fare videoblog aziendali o mettere in piedi presentazioni mirate, il tutto per rafforzare le nostre e le vostre credenziali professionali. E i discorsi pronunciati dai dirigenti verso un target mirato? Si può fare!E i seminari e le presentazioni aziendali? Si possono fare! Insomma le strade del signore di equitalia sono infinite! Sempre però senza restare mai troppo seri un pò di leggerezza e ironia scanzonata può facilitare la somministrazione del messaggio pubblicitario e meglio veicolarlo, con brio e paradossale unicità la gente potrebbe soffermarsi a valutare i futti del vostro lavoro anche se non riesce a sopportare la pubblicità tutto sta a come viene presentata. Facendo il riassunto della situazione con VideoMaker Morano ricordiamoci la cosa più importante da fare, ossia quella di pianificare il successo strategico dell’ operazione sapendo già in quale punto si vuole arrivare senza avventurarsi a casi in territori sconosciuti e inesplorati. E siccome parliamo di strategia ricordiamo che mosse isolate non portano da nessuna parte ma che azioni mirate a lunga scadenza accompagnate da strumenti e risorse a tema male non fanno: con questo spirito presentiamo la Petrosjan Balasov giocata in Russia nel 1974 dove a un certo punto un fastidioso pedone isolato diventa un ariete che scardina immolandosi la posizione avversaria, con un 15 d5 da antologia il bianco apre il gioco a suo favore sfruttando un terribile attacco sul punto h7 con la batteria Dd3/Ac2 ma come al solito é meglio ammirare che ipotizzare conclude VideoMaker Morano!